Welfare d'Accesso.
 

Il Segretariato Sociale

Il segretariato sociale è un servizio essenziale di assistenza sociale rivolto a tutti i cittadini che promuove l'uso appropriato dei servizi e riduce le disuguaglianze nell'accesso. Il segretariato sociale è finalizzato a garantire l'ascolto, l'orientamento, l'accompagnamento e l'invio del cittadino alla rete dei servizi sociali. Il segretariato è un servizio di assistenza sociale trasversale che facilita e/o sostiene il raccordo organizzativo gli interventi e dei servizi sociali e sociosanitari. Esso opera in stretta connessione con i Servizi Sociali Professionali, laddove presenti, favorendo il funzionamento della rete dei servizi integrati, in un’ottica di avvicinamento, trasparenza e fiducia nei rapporti tra il cittadino e i servizi. Il servizio di segretariato sociale ha sede nel Comune capofila e si caratterizza per l’elevata prossimità al cittadino: per questo motivo, quando necessario, si dota di Antenne sociali, che fungono da sue "succursali", decentrate nei comuni dell’ambito territoriale. Il servizio di segretariato sociale garantisce le funzioni di: informazioni sull'offerta dei servizi, sulle procedure di accesso e sui sistemi di tutela; orientamento e accompagnamento all’utilizzo dei servizi e delle risorse territoriali; segnalazione e trasmissione delle richieste ai servizi competenti e invio ai servizi sociali per la presa in carico; promozione di scambi e confronti con enti e organizzazioni di cittadini; potenziamento della connessione ed integrazione tra i servizi e le risorse territoriali. Con specifiche funzioni di osservatorio e monitoraggio dei problemi e dei bisogni della comunità locale, il segretariato sociale struttura banche dati per l’analisi della domanda e la valutazione dei bisogni di assistenza sociale. Il segretariato sociale può svolgere anche funzioni di accesso e/o funzioni specifiche di Porta Unitaria di Accesso al sistema dei servizi sociosanitari.

Il Segretariato Sociale svolge attività di:

  • accoglienza, informazione ed orientamento ai servizi;
  • ascolto, filtro e decodifica della domanda;
  • avvicinamento dei servizi ai cittadini;
  • pubblicizzazione, invio ed accompagnamento ai servizi;
  • analisi, selezione/filtro della domanda;
  • individuazione della domanda latente;
  • raccolta dati e costruzione banca dati;

Possono accedere al servizio i cittadini dell'Ambito C8, recandosi presso lo sportello di Segretariato Sociale del proprio Comune di residenza ed esprimere la propria richiesta di informazione o di intervento. Il servizio è gratuito.

Gli sportelli di Segretariato Sociale sono attivi tutti i giorni negli orari di ufficio, presso i rispettivi Comuni di appartenenza.

La PUA

La Porta Unica di Accesso, ai sensi dell’art. 41 della Legge Regionale 11/2007, va intesa “quale funzione esercitata sia dal segretariato sociale per i comuni sia dai distretti sanitari per le ASL, con compiti di informazione, decodifica dei bisogni, orientamento, trasmissione delle richieste ai servizi competenti (sociali, sanitari e sociosanitari”). Le linee operative vengono applicate come da DGRC n. 790 del 21/12/2012 “Approvazione delle Linee Operative per l’Accesso Unitario ai Servizi Sociosanitari – P.U.A.” ratificate con D.C.A. n. 84/2013 e deliberazione ASL CE n. 45 del 15.01.2013 ad oggetto “Recepimento della DGRC n. 790 del 21/12/2012”.

La P.U.A. rappresenta quindi l'anello operativo strategico per il recepimento unitario della domanda per tutti i servizi sociali e sanitari. La PUA si articola concretamente sul territorio attraverso i Segretariati Sociali presenti nei Comuni e i diversi punti di accesso dei servizi attualmente esistenti nell'ASL.

Il Servizio Sociale Professionale

Il Servizio Sociale Professionale costituisce un elemento fondamentale per l'accoglienza e la presa in carico dei cittadini dell'Ambito. L’assistente sociale professionale è il "case manager" a cui spetta la presa in carico dell’utente e la responsabilità del progetto individualizzato sul singolo caso, che realizzare insieme all’utente, alla sua famiglia, all'ASL e altri servizi o enti coinvolti.

Gli Assistenti sociali professionali determinando l'accesso nel sistema integrato dei servizi ed operano a costante contatto con l'Ufficio di Piano per rispondere ai bisogni dei cittadini.

Il Servizio Sociale Professionale offre:

  • Offre sostegno e accompagnamento alla persona e definisce i piani di assistenza individualizzati a favore di anziani, disabili, adulti in condizione di fragilità sociale
  • Offre sostegno alle responsabilità genitoriali e definisce i piani di intervento a favore di minori e famiglie
  • Attua interventi connessi a disposizioni dell’autorità giudiziaria
  • Offre Sostegno socio-educativo rivolto alle fasce di disagio sociale
  • Ha Rapporti con istituzioni formative ed occupazionali
  • Promuove azioni di prevenzione del disagio sociale
  • Supporta l’attivazione, da parte dell’Ufficio di Piano, dei servizi previsti dal Piano Sociale di Zona